Nonostante il divieto di avvicinamento, a notte fonda si e’ presentato sotto casa della ex-compagna e, dopo averla minacciata, ha fatto esplodere una potente bomba carta nei pressi della sua abitazione per intimorirla. I Carabinieri di Ostia hanno subito rintracciato il malintenzionato – un pregiudicato di 43 anni – ed e’ immediatamente scattata la perquisizione domiciliare, che ha permesso di rinvenire un vero e proprio arsenale: nella camera da letto dell’uomo i militari hanno trovato una pistola semiautomatica “beretta” con quattro colpi e altre 32 bombe carta, per un peso complessivo di circa 23 chili di esplosivo. Le armi sono state sequestrate e lo stalker e’ stato trattenuto nelle camere di sicurezza del Gruppo Carabinieri Ostia, in attesa delle decisioni del magistrato. Il 43enne dovra’ rispondere di detenzione illegale di esplosivi, armi e munizioni, inosservanza dei provvedimenti dell’autorita’ giudiziaria ed atti persecutori.