Continua a far discutere l’operazione di disboscamento della Pineta di Procoio, ad Ostia. L’associazione ecologista “Gruppo d’intervento giuridico onlus” ha chiesto ufficialmente la “verifica della legittimità dell’attività di taglio boschivo in corso e l’adozione dei provvedimenti che si rivelassero necessari per il rispetto della legalità ambientale”. Intanto il consiglio del Decimo Municipio ha approvato una risoluzione con cui chiede agli enti preposti di accelerare i controlli sui lavori di manutenzione straordinaria, valutando la possibilità di una sospensione cautelativa. Il sito rientra nella Riserva Statale del Litorale Romano e si sviluppa per circa 54 ettari a ridosso della Roma-Lido, all’altezza di Via dei Promontori e Via Mar Rosso fino al Canale dei Pescatori. Dall’esame in aula è emersa tutta la complessità della vicenda. Vista la vicinanza della pineta alle abitazioni, la proprietà è tenuta ad effettuare interventi di prevenzione contro gli incendi per non incorrere in provvedimenti civili e penali, ma allo stesso tempo non sembra chiaro fino a che punto si possa spingere il disboscamento, per ridurre la massa incendiabile a ridosso dei palazzi.