Degrado irreversibile nel parcoWilly Ferrero”. Parliamo del cosiddetto “punto verde ristoro” di piazzale Lorenzo Gasparri, ad Ostia, dove il verde è quasi inesistente e il ristoro lo trovano soltanto i senzatetto che recentemente si sono insediati con le loro masserizie a pochi metri da giochi e scivoli per bambini. La gestione e la custodia dell’area sono affidate a chi attualmente si occupa dell’attività di somministrazione per conto del concessionario. Lo stato vergognoso in cui si trova attualmente il parco è dovuto senz’altro anche all’opera dei vandali, che qui hanno accesso senza limitazioni, nonostante il bando di gara del Comune di Roma preveda il servizio giornaliero di apertura e chiusura dei cancelli, con orario a discrezione del conduttore. Oggi in pochi lo ricordano, ma il parco Willy Ferrero fa parte delle cosiddette “Cento piazze” inaugurate dall’ex-sindaco Francesco Rutelli a partire dal 1995 per valorizzare gli spazi pubblici sottraendoli al degrado. Di quel programma rivoluzionario, purtroppo, qui si è persa ogni traccia.