Nei giorni scorsi vi avevamo parlato della nuova segnaletica orizzontale della Cristoforo Colombo ovvero della zebratura che dall’Axa a Ostia passando per Casal Palocco restringe la carreggiata costringendo gli automobilisti quasi ad una fila indiana. E questo – da quanto si apprende – perché l’amministrazione pubblica non sarebbe in grado di mettere in sicurezza l’intera carreggiata. Già ieri, con I primi acquazzoni, l’asfalto ha ripreso a sgretolarsi. Com’era facilmente intuibile anche oltre la striscia bianca continua si sono formate grosse buche. Molti automobilisti ci hanno segnalato le nuove crepe con rabbia. Altri non risparmiano il sarcasmo. “Speriamo che non se ne accorga il Comune di Roma – dice un telespettatore che scrive su Facebook il suo commento – il rischio altrimenti è che la cristoforo colombo diventi un’isola pedonale”. Non è questa l’unica buca che si è parte sull’arteria che collega ostia alla capitale. Anzi con la pioggia di questa notte la situazione è molto peggiorata. In pessime condizioni anche la laterale verso la capitale all’altezza dell’Infernetto e prima di Via di Acilia.