Il tribunale di Roma ha condannato a un anno e sei mesi di reclusione una 59enne dipendente dell’agenzia della Bnl di Ostia per truffa.
La vittima, ormai deceduta e ultranovantenne all’epoca dei fatti, si era recata allo sportello e aveva trovato nell’impiegata una persona alla quale affidare I suoi risparmi. Secondo i pm pero’ la dipendente avrebbe utilizzato indebitamente, non essendone titolare, le due carte bancomat della signora sottraendo 20mila euro alla cliente.