Ostia festeggia il suo patrono: Sant’Agostino. I cittadini si sono dati appuntamento in piazza della Stazione Vecchia, dove, dopo la preghiera, guidata da don Salvatore Tanzillo, sono state depositate due corone di fiori presso la statua del santo. All’evento erano presenti molti esponenti della politica e dell’associazionismo locale. “Un momento importante e sentito per il litorale – ha commentato il consigliere capitolino Davide Bordoni – Sant’Agostino era fortemente legato a questo territorio e visse qui uno dei periodi più belli della sua vita spirituale, che raccontò poi nelle “confessioni”. Quando sono stato presidente del Municipio, venne proclamato patrono con decreto della santa sede del 21 febbraio 2004. Fu uno dei momenti più significativi e di grande aggregazione della nostra storia. La statua, che sorge, accanto agli uffici dell’amministrazione municipale, fu realizzata dal maestro Augusto Ranocchi e fu benedetta in forma solenne da Papa Giovanni Paolo Secondo e poi dall’allora cardinale Joseph Ratzinger”, ha concluso Bordoni. Il capogruppo di Fratelli d’Italia, Pietro Malara, ha invece dichiarato: in accordo con la maggioranza protocolleremo una richiesta alla commissione cultura, affinchè il prossimo anno si possa commemorare la festività in modo più decente e soprattutto chiederemo di riqualificare il giardino che ospita la statua”.