Nonostante si fosse camuffato, la vittima lo ha riconosciuto grazie a una piccola saetta tatuata sul viso: e’ bastato questo particolare per arrestare un giovane che – con la complicita’ di un amico – ha avvicinato una ragazza intenta a prelevare allo sportello automatico di Piazzale della Posta, ad Ostia, e l’ha minacciata con un taglierino per rubarle il denaro. Ieri mattina, grazie alla descrizione fornita dalla donna e alle immagini della video-sorveglianza, la polizia e’ riuscita a individuare il malvivente mentre saliva su un autobus con il suo pitbull per sottrarsi ai controlli. Il comportamento del ragazzo non e’ sfuggito agli agenti, che sono subito saliti sul mezzo e lo hanno bloccato. Ora sono in corso ulteriori indagini per capire se sia responsabile di altre rapine commesse con lo stesso modus operandi. Difficile possa trattarsi dell’emulatore di “Joe Cappuccio” che nelle scorse settimane avrebbe colpito almeno quattro volte nei pressi delle stazioni della Roma-Lido: da un primo raffronto, la dinamica sembra molto diversa.