Rubavano carburante dagli oleodotti che riforniscono l’Aeroporto di Fiumicino. 17 persone sono finite in carcere perche’ ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione a delinquere finalizzata a commettere furti pluriaggravati, incendio su materie combustibili, possesso e fabbricazione di documenti falsi e, per concludere, trasporto di persone senza permesso di soggiorno al fine di procurarne l’ingresso illegale nel paese. Insomma, sono tanti i reati di questo collaudato sodalizio criminale. L’operazione, denominata “vampiri di gasolio” e coordinata dai Carabinieri di Ostia, e’ partita all’alba e ha visto coinvolti 150 militari. Le manette non sono scatatte solo a Roma e Provincia, ma anche a Cagliari, Trieste e Napoli, citta’ dove la rete si era estesa.