Operazione Universo a Pomezia. La Guardia di Finanza ha dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti del rappresentante legale della Premium net e di altre 5 persone coinvolte in un sistema di riciclaggio di proventi illecitamente accumulati. La società consortile forniva servizi di logistica e gestione di “Call center” a note imprese nazionali e multinazionali con sedi anche a Pomezia.
I dipendenti sono stati amministrati attraverso una complessa frode che, mediante la creazione di cooperative fittizie, ha consentito l’indebita detrazione di iva per oltre 33 milioni di euro e l’omesso versamento di contributi per oltre 5 milioni di euro.