Operazione tirreno

103 chili di cocaina dal sud america al litorale romano.  La droga era nascosta in alcune moto d’acqua che cinque narcotrafficanti residenti ad Ostia stavano caricando su un furgone al confine tra Cile e peru’.  L’intenzione era quella di imbarcare gli acqua-scooter su una nave cargo con destinazione roma.  Ad aiutare la banda, il basista cileno Alejandro Chamorro Martinez che, secondo le indagini, avrebbe fatto da collegamento.  Due dei cinque italiani finiti in manette abitano in Via Antonio Forni, che negli ultimi anni in piu’ occasioni e’ balzata agli onori della cronaca nera.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *