A conclusione di una complessa attività d’indagine denominata “Irriducibili”, i carabinieri hanno sgominato la “Banda del giammer“, responsabile di numerosi furti in abitazioni, gioiellerie e sportelli bancomat in tutto il centro italia. Tra gli altri, sono stati arrestati due italiani residenti ad Ardea e Torvaianica e un tunisino di Vitinia. In totale sono 14 le persone arrestate. L’operazione, inoltre, ha consentito il recupero di gioielli, monili e denaro per un valore di 250 mila euro e il sequestro di un laboratorio utilizzato per la fabbricazione dell’attrezzatura necessaria per mettere a segno i colpi.