Omicidio preterintenzionale

Concluse le indagini, la procura “riscrive” l’omicidio di Giuseppe Galvagno, l’imprenditore di 50 anni massacrato di botte fuori da una discoteca dell’Eur la notte del 2 settembre scorso.  Fabio bellottazzi, il buttafuori di Acilia e gli altri due vigilantes attualmente in carcere, ora rischiano il processo per omicidio preterintenzionale, non volontario. Per il pm non avrebbero agito con la volonta’ di uccidere.

 

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *