“Il bando per il mercato ittico non è una filastrocca”. Lo dichiara Flavia Calciolari, Assessore alle Attività Produttive di Fiumicino, in risposta alla consigliera Federica Poggio, che aveva attaccato il progetto del comune definendolo “totalmente sballato”. “Si tratta, al contrario, di un documento preciso e puntuale, che apre nuove prospettive occupazionali e introduce novità mai valutate finora. Non c’è nulla di male nel proporre gare che creino nuova occupazione e utilizzino spazi non usati – replica Calciolari – una buona amministrazione ha il dovere di fare ogni tentativo possibile per creare posti di lavoro sul proprio territorio. Il plateatico di Via di Torre Clementina non è un fantasma, ma è ben visibile e costruito nel rispetto dei criteri e delle norme vigenti. Onde evitare la diffusione di ulteriori inesattezze, suggerisco alla poggio di chiedere delucidazioni agli uffici comunali. Sottolineo che il bando per l’assegnazione delle postazioni scade nel 2020, quindi, al momento, si possono solo fare sub-ingressi a paritàdi tipologia di vendita e solo se si hanno i requisiti normativi per esercitare il commercio” conclude l’assessore.