Marco Maurelli presidente della “Federbalneari litorale nord” scrive al sindaco di Santa Marinella sulla decisione regionale di annullare il bando per la gestione delle spiagge libere. “Non ci piace usare questa frase di rito ma… lo avevamo detto e scritto al commissario prefettizio Enza Caporale che il bando per l’affidamento doveva essere annullato perché illegale. Non siamo stati ascoltati e ci hanno pensato gli uffici della Regione a confermare che cosi’ non si può procedere. Ora il comune dovrà’ annullare tutto con enorme perdita di tempo”. Maurelli entra poi nel merito della questione e continua: “ Ci eravamo subito preoccupati degli equilibri turistici ribadendo che la costa poteva essere occupata per il 50% da aree in concessione e per il resto rimanere libera. Ora mi rivolgo al nuovo sindaco Tidei a cui auguro buon lavoro, auspicando una pronta risoluzione dato che abbiamo rischiato un far west organizzativo che avrebbe turbato il turismo di una costa che rappresenta il fiore all’occhiello del nord del Lazio”.