Con il primo accenno di maltempo, le mareggiate sono tornate a flagellare la costa e l’erosione continua a causare pesanti danni sul litorale. Al solito, ad Ostia la situazione più drammatica si registra sul lungomare di Levante, dove le onde sono arrivate a lambire la massicciata che separa la spiaggia dalla strada. Sulla sabbia restano I detriti che testimoniano la devastazione. Particolarmente colpito lo stabilimento “Nuova Pineta – Pinetina”, con il gestore Franco Petrini che – esasperato – teme l’imminente crollo della piscina e della veranda del ristorante. Nel frattempo, una tromba marina si è abbattuta sulla spiaggia di Capocotta, accompagnata da un imponente nubifragio, ed ha gravemente danneggiato il chiosco naturista. Nonostante il cosiddetto geotubo, non migliora la situazione a Fregene sud, dove l’erosione ha ripreso a martellare le strutture già fortemente compromesse dalle passate mareggiate. Intanto, il dipartimento della protezione civile ha diramato un avviso di condizioni meteorologiche avverse per le prossime ore, con forti raffiche di libeccio.