E’ stato un fine-settimana difficile per gli abitanti del Decimo Municipio e del comune di Fiumicino, alle prese con i pesanti danni causati dal maltempo. Un grosso pino è crollato sulla Cristoforo Colombo – nei pressi del Grande Raccordo Anulare, in direzione Ostia – e solo per una fortuita casualità non ha colpito le auto di passaggio. Il traffico è stato deviato sulla complanare per consentire ai vigili del fuoco e agli operai del servizio giardini di rimuovere l’arbusto. Problemi anche in via Giovanni Franzoni, a San Francesco di Acilia, dove gli agenti della Polizia Locale si sono dovuti improvvisare “taglialegna” per sgomberare la strada da un albero che si è abbattuto su un’auto con due anziani e un bambino a bordo, rimasti miracolosamente illesi. “Non è concepibile – hanno dichiarato I rappresentanti della Cisl – che la polizia locale debba diventare il terminale per coprire qualunque intervento, una sorta di jolly buono per ogni occasione, senza mezzi, senza riconoscimenti, esposta anche agli insulti della cittadinanza, come avvenuto ad alcune colleghe in servizio sul ponte della scafa”. Proprio qui, infatti, si è giocata la partita più drammatica: le raffiche di vento hanno fatto crollare la balaustra sulla carreggiata interna, causando lunghissime code in entrambi I sensi di marcia. Si e’ atteso un mezzo dell’Anas in grado di sollevare la struttura abbattuta.