Grande successo per l’edizione 2018 di “Spiagge e fondali puliti” a Capocotta. L’iniziativa è stata organizzata da “Legambiente Litorale Romano” con lo scopo di bonificare l’arenile e si è svolta in tutto il litorale laziale coinvolgendo associazioni, gruppi scout, cittadini e volontari che hanno lavorato duramente per raccogliere quintali di plastica, vetro e rifiuti di vario genere.
Nello specifico a Capocotta è stato realizzato anche il flash mob naturalistico “Amo la duna” con lo scopo di sensibilizzare le persone ad un maggiore rispetto dell’ambiente. “Come ogni anno – dichiara Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio – le spiagge sono più belle e pulite grazie ai nostri volontari, giusto in tempo per la stagione balneare.
Ora gli arenili vanno preservati e le amministrazioni locali hanno il compito di farlo al meglio. Purtroppo, il nostro mare è affollato da milioni di rifiuti plastici che vengono anche ingeriti dai pesci entrando così nella catena alimentare. La lotta a questo tipo di inquinamento inizia proprio dalle spiagge e ci auguriamo che, anche i gestori dei lidi, lavoreranno tutta l’estate affinchè clienti e turisti salvaguardino il mare. Un grazie particolare va a tutti i circoli di Legambiente che con cappellino giallo, guanti e sacchi, sono stati protagonisti di un gesto concreto e straordinariamente generoso verso tutta la collettività” – conclude Scacchi.