“Un sabbiodotto che dalle foci dei fossi Vaccina e Sanguinara attraversi la costa così da effettuare un ripascimento delle sabbie nere”. L’idea è dell’Assessore al Demanio Marittimo di Ladispoli Pierpaolo Perretta: “L’intervento potrebbe essere realizzato in convenzione con gli stabilimenti balneari – ha dichiarato Perretta che spiega – l’obiettivo è liberare gli sbocchi dai sedimenti ed intervenire sulle nostre spiagge con un metodo non invasivo”. La spiaggia potrebbe tornare ad essere quella esistente fino agli anni ’60. Ovviamente – conclude – occorrerà mettere in atto anche una serie di azioni per proteggere la costa dall’erosione. La mia idea è quella di presentare il progetto preliminare durante la fiera del mare”. Soddisfatto anche il presidente di Assobalneari Ugo Borratto che plaude all’iniziativa. Per capire tempi e modalità di realizzazione dell’opera bisognera aspettare ancora un po’ . E’ infatti in programma per questa settimana un tavolo tecnico con tutti I soggetti coinvolti nel progetto per cercare di sciogliere gli ultimi nodi. Dopodichè si dovranno attendere i risultati delle analisi necessarie al trasporto della sabbia.