Domani a Ladispoli la piazza di fronte alla Chiesa del Sacro Cuore di Gesu’ sara’ intitolata a Giorgio Almirante e la decisione torna a far discutere. “E’ un atto di arroganza contrario ai valori che ispirano la costituzione italiana – dichiarano gli esponenti del partito democratico che aggiungono – Almirante è stato un accanito sostenitore delle leggi razziali del 1938, leggi che hanno portato a morire nei campi di concentramento nazisti migliaia di ebrei italiani”. Incurante di ogni polemica, l’amministrazione comunale annuncia che il 19 marzo la Festa di San Giuseppe, patrono della citta’, si terra’ proprio nella piazza tanto discussa. “Il programma – spiega l’Assessore al Commercio Francesca Lazzeri – prevede l’inizio della celebrazione alle 9.30. Dalle 10 si terranno giochi a squadre, concorsi di disegno e poesie. Alle 15.30 invece, ci sara’ la processione che partira’ da Largo del Verrocchio”. Intanto, in risposta all’intitolazione l’Anpi organizza per domani alle 14.30 un presidio in Via dei Fiordalisi, al quale sono invitati a prendere parte tutti i cittadini.