“Ancora una volta c’è chi spara cifre a casaccio, senza però andare a leggere nel dettaglio gli atti – lo ha dichiarato l’assessore alla sicurezza del Comune di Ladispoli Amelia Mollica Graziano in risposta alle polemiche sollevate sui costi sostenuti dall’amministrazione per l’installazione dell’impianto di videosorveglianza in piazza Almirante. “Invito chi oggi spulcia le somme spese, a vedere nello specifico a cosa sono serviti i soldi – ha proseguito – certamente non solo per le telecamere, ma anche per tutto quel sistema che permette loro di funzionare, ad esempio i ponti radio. Inoltre, le videocamere sono a servizio di Piazza Almirante, ma anche della chiesa “Sacro cuore di Gesù“, del parcheggio pubblico e delle vie limitrofe, per rendere più sicuro un luogo religioso che, anche di recente, ha subito furti e atti vandalici. Quei soldi sono serviti anche ad andare ad effettuare interventi di manutenzione sugli impianti di altre zone, nello specifico di Piazza Rossellini, Via Cantoni e Via Trieste” – ha concluso l’assessore.