Il sindaco di Ladispoli Alessandro Grando ha emanato un’ordinanza per la prevenzione incendi. “In tutto il territorio comunale – si legge del documento – è vietata ogni azione determinante all’innesco di fuochi, in particolar modo nelle zone boscate, cespugliate, nei terreni agricoli e incolti. Non si possono bruciare I residui della vegetazione. Il materiale di risulta derivante dalla ripulitura delle aree verdi dovrà essere adeguatamente trattato nel rispetto di quanto previsto dalla legge. Divieto assoluto di far brillare mine, usare esplosivi, apparecchi a fiamma, fornelli o inceneritori che producano faville. L’utilizzo del fuoco è consentito: in appositi bracieri, nei giardini privati e condominiali. La mancata osservanza degli obblighi e dei divieti comporteranno l’applicazione di una sanzione”, termina l’ordinanza.