“A Ladispoli rischia il tracollo il servizio di assistenza domiciliare per disabili ed anziani – lo ha denunciato Francesca Danese, portavoce del “Forum del terzo settore del Lazio” che ha aggiunto – sta per essere varata una manovra di assestamento di bilancio che prevede tagli al settore per 250mila euro. Tutto questo sta avvenendo nell’assoluto silenzio dell’amministrazione”. Immediata la replica del sindaco Alessandro Grando: “Invito Danese a venire a trovarci – ha dichiarato – le consegnerò tutti I dati riguardanti il bilancio di previsione 2019 cosiì che, dall’alto delle sue capacità, possa indicarci come reperire i fondi necessari a coprire le esigenze dei servizi sociali”. “Decisamente sgradevoli e di nessuna utilità i toni sprezzanti del primo cittadino – ha commentato a sua volta Danese invitando Grando ad organizzare un incontro pubblico: “Ci aspettiamo che alle parole seguano I fatti e che esamini con noi e la cittadinanza le possibili alternative ai tagli”. Dal canto suo il sindaco ha fatto sapere che era già stato fissato per la prossima settimana un appuntamento con le cooperative che collaborano con il comune.