“Il servizio idrico deve rimanere alla Flavia Acque – è quanto si legge in una nota del Partito Democratico di Ladispoli che aggiunge – esprimiamo il più netto dissenso nei confronti della lettera inviata dall’Assessore Regionale ai Lavori Pubblici Mauro Alessandri, al Sindaco Alessandro Grando con la quale lo esorta ad avviare gli atti per il passaggio ad Ato 2. La missiva – prosegue il comunicato – contraddice i risultati dell’incontro durante il quale l’amministrazione aveva ottenuto l’impegno della pisana a cercare soluzioni per la salvaguardia delle gestioni in autonomia”.