Quello che fine a qualche tempo fa era il campo sportivo “Mare Scotti” di Ladispoli, oggi è uno spazio pubblico. Una piazza intitolata a Giorgio Almirante, personaggio politico del Movimento Sociale Italiano. Una massiccia presenza di forza pubblica, sabato scorso, ha tenuto a battesimo una manifestazione alla quale hanno preso parte non più di 150 persone, tra quelli del no alla piazza e i favorevoli. Nel mezzo della kermesse anche l’intervento dell’ambulanza per un malore accusato da Giorgio Magliore, storico collaboratore di Almirante. Il sindaco Alessandro Grando ha tagliato il nastro davanti a molti big del centrodestra romano: il vicepresidente della Camera Rampelli e Lollobrigida di Fratelli d’Italia. Le polemiche che hanno anticipato l’intitolazione ad Almirante, hanno diviso la città ma per i fautori dell’iniziativa la scelta è del tutto legittima.