Sono stati dissequestrati gli ombrelloni e i lettini confiscati questa estate dalla Capitaneria di Porto all’interno di uno stabilimento di Ladispoli.
La vicenda era avvenuta nel mese di luglio quando la guardia costiera decise di requisire le attrezzature da spiaggia perché – a dire degli ufficiali – i gestori della battigia le avevano posizionate senza che i clienti fossero presente, violando così il regolamento regionale.