A Ladispoli è pronto il bando per affidare ad un privato l’auditorium “Massimo Freccia”. La struttura, inaugurata diverse volte già dalla precedente amministrazione, era stata chiusa a causa dell’assenza dei requisiti di sicurezza necessari per legge. A mancare erano alcuni certificati e alcuni servizi necessari per la fruizione degli spazi, come ad esempio l’aria condizionata o il riscaldamento negli ambienti.
Già prima dell’estate il comune, in particolare l’assessore alla cultura Marco Milani, aveva annunciato la pubblicazione per individuare un soggetto interessato a farsi carico della strutture e del completamento delle opere assenti.
Operazione che però arriva solo in queste ore alla concretizzazione a causa dell’occupazione abusiva dei locali soprastanti la struttura che si sarebbe risolta solo recentemente. Ora, finalmente, l’iter per trovare un assegnatario degli spazi può riprendere. Ai privati che decideranno di partecipare alla gara è data anche la possibilità di presentare all’interno delle loro offerte, anche dei progetti per migliorare la struttura già esistente, come ad esempio la ristrutturazione e dunque l’apertura della seconda sala dell’auditorium.