Lo spazio indipendente “Artq13” ha inaugurato il progettoSympatric areas” presso il monumento naturale della palude di Torre Flavia, a Ladispoli. L’artista Felix Kiessling ha avviato la prima fase della realizzazione dell’opera: “Piercing della terra“. L’installazione e’ il risultato di un complesso processo di calcoli matematici, ragionamenti scientifici e intuizioni simboliche. Kiessling, infatti, è da sempre impegnato in una ricerca che mette al centro il rapporto tra spazio planetario, mente e corpo per indagarne i limiti e i confini. Conduce il suo lavoro attraverso esplorazioni sperimentali sul campo, avvalendosi spesso della collaborazione di vari scienziati. L’opera connette idealmente l’Italia ed il Cile attraverso due aree particolari: la palude di Torre Flavia e il lago artificiale el yeso nei pressi di Santiago del Cile. In entrambe le zone l’artista prevede di impiantare un palo nel suolo, quasi a creare un piercing che perfora la terra. A Torre Flavia l’asta e’ stata inserita e il lavoro e’ stato documentato con degli scatti fotografici che saranno esposti presso la galleria Mario Iannelli di Roma in occasione dell’inaugurazione della mostra “Fire the mind” che si terra’ domani alle 18.00.