Aiutare i giovani pescatori che vogliono iniziare una nuova attività. Questo l’obiettivo della Regione che ha sbloccato dei fondi per rilanciare il settore e migliorare la competitività delle aziende favorendo il ricambio generazionale. Il bando è rivolto a chi esercita questo lavoro da almeno cinque anni, possiede un diploma di secondo grado ad indirizzo nautico e ha sostenuto un corso di formazione di almeno 100 ore. I contributi prevedono la copertura di massimo il 25% del costo d’acquisizione del peschereccio e non possono, in ogni caso, superare i 75mila euro. Le domande dovranno essere presentate entro il 3 maggio. “Si tratta di un importante provvedimento che abbiamo voluto fortemente e che avrà una forte incidenza soprattutto sul nostro litorale, da Civitavecchia a Fiumicino, da Ostia a Nettuno”, ha dichiarato la consigliera regionale Michela Califano. Intanto, proprio a Fiumicino è scattata l’operazione che porterà al recupero di grossi quantitativi di plastica che finiscono quotidianamente nelle reti della flotta durante le battute di pesca in mare. Il progetto è sperimentale e per ora vede protagonisti 12 dei 25 pescherecci che ormeggiano abitualmente alla foce del porto canale.