“Quindicimila abitanti, scuole, uffici pubblici e attività commerciali: all’Isola Sacra sono tutti a rischio morte”. Non usa giri di parole il consigliere del comune di Fiumicino Stefano Costa che puntualizza: “Non lo dico io, ma sono I vincoli idrogeologici posti dagli enti competenti a parlare chiaro: si tratta di una situazione di pericolo che si somma ad un’ingiustizia: quella di far pagare le tasse sui terreni, come se fossero edificabili quando invece sono bloccati dalle limitazioni. Ci avevano rassicurato che con la strada argine e con il potenziamento delle idrovore si sarebbero superati i vincoli dell’esondazione e dell’alluvione, ma siamo fuori dai tempi previsti”.