I residenti di Via Monte Cengio, all’Isola Sacra, sono praticamente “isolati” da oltre due mesi. La chiusura dell’incrocio di Via Trincea delle Frasche – dovuta ai problemi del Ponte della Scafa prima e del Viadotto dell’Aeroporto poi – sta comportando notevoli disagi alla circolazione della zona. Gli abitanti di questa stradina di campagna adesso hanno un’unica possibilità: imboccare via dell’Aeroporto in direzione Fiumicino e percorrere dei lunghi tragitti per raggiungere qualsiasi destinazione. Un’odissea quotidiana che si può’ però trasformare in un incubo di traffico in caso di emergenza.

L’interdizione dell’incrocio sta danneggiando anche i commercianti di via Trincea delle Frasche e gli autotrasportatori che si servono della viabilità locale, ma al momento non si intravedono soluzioni. Una proposta alternativa è stata avanzata dal “Comitato Spontaneo Isola Sacra”: che chiede la realizzazione di un cavalcavia sulla direttrice di Via dell’Aeroporto al posto del semaforo, con una rotatoria sottostante dedicata al traffico locale. “Come viabilità accessoria poi – aggiunge il Comitato – esistono almeno due sottopassi che potrebbero essere facilmente utilizzati come ulteriore sfogo per la circolazione.