Nel Decimo Municipio è scattata la consegna dei kit per la nuova raccolta differenziata tecnologica. All’Infernetto però le operazioni non sono andate nel migliore dei modi. I cittadini attaccano la poca chiarezza e la mancanza d’informazione da parte dell’amministrazione a Cinque Stelle che ha scelto come unico canale i social. Sulla pagina Facebook dell’assessore all’Ambiente Alessandro Ieva il 4 dicembre è stata pubblicata una locandina che invita i residenti dell’Infernetto a recarsi – nei tre giorni successivi – in Viale di Castel Porziano di fronte alla Chiesa San Tommaso per restituire i vecchi mastelli e prendere quelli nuovi. Molti dei presenti però lo hanno saputo è scattato per 39 mila residenti il nuovo modello di raccolta differenziata tecnologica, peccato che l’avviso per il ritiro dei nuovi kit sia comparso solo on line e sul sito di Ama – hanno dichiarato gli esponenti di Sinistra Italiana – gli abitanti dell’Infernetto e di Stagni non hanno preso in tempo i mastelli. Non si può dare per scontato che i cittadini controllano le pagine Facebook degli assessori. Tutto ciò è folle” – concludono.