Sono finiti in manette gli incendiari di Pomezia. 
I carabinieri hanno arrestato tre persone ritenute responsabili del tentato incendio negli uffici del comune di Pomezia ad aprile 2017 e per aver dato fuoco ai  locali del negozio di bricolage “Pratiko” verificatosi nel febbraio del 2016. Si tratta di due uomini e una donna di età compresa tra i 36 e i 24 anni, residenti tra Torvaianica e Ardea. Durante la cattura uno degli arrestati e’ stato inoltre denunciato per il possesso di tre bombe artigianali . Gli uomini sono finiti nella casa circondariale di Velletri, mentre la donna  e’ stata sottoposta agli arresti domiciliari nella propria abitazione.