Svanisce il sogno di una stazione per il quartiere Giardino di Roma. Il Comune ha terminato l’assestamento generale di bilancio e ha destinato lo stanziamento di un milione e duecentomila euro, previsto per la fermata della Roma-Lido, ad altri scopi. Si tratta di un enorme delusione che fa crollare un lavoro che residenti e associazioni portano avanti da circa un ventennio – ha dichiarato il presidente del comitato di quartiere, Alberto Minervini – abbiamo programmato per il prossimo 8 settembre una marcia pacifica di protesta, per la quale chiediamo massima partecipazione”. Sulla questione e’ intervenuto anche Marco Possanzini di Sinistra Italiana: “I rimpalli di responsabilita’ fra regione e comune non sono piu’ sufficienti per celare la profonda inadeguatezza di un’amministrazione attentissima al marketing politico, ma assolutamente latitante quando dalle parole si passa ai fatti. – ha dichiarato – ci batteremo in ogni sede… I cittadini hanno diritto a una mobilita’ pubblica, degna di una grande Capitale”. – ha concluso Possanzini.