Dopo la manutenzione del verde pubblico e il dragaggio del Canale dei Pescatori è andata a vuoto anche la gara per la demolizione dei chioschi sulle spiagge di Ostia. Tra le trenta ditte individuate una sola aveva aderito al bando, salvo poi rinunciare. 
Ci si interroga sulle possibili motivazioni che hanno portato a questi “fallimenti”. Pressioni esterne? scarsa reputazione del territorio? Ogni strada è ipotizzabile e percorribile. Per il momento resta certo che il Decimo Municipio rischia lo stallo.