Sono finalmente arrivati i soldi per il risanamento della pineta secolare di Fregene. Il Comune ha stanziato 800.000 euro per la messa in sicurezza di alberi, panchine e giochi per i bambini. Verranno sostituite le 15 fontanelle in ghisa, rubate in questi anni, con altrettante di diverso materiale e saranno anche ripristinati I lampioni al momento danneggiati o distrutti. Di questi ottocentomila euro, seicentomila sono di competenza comunale e finalizzati alla pineta e alla lecceta mentre la parte restante, proveniente dall’Iresa, la tassa sul rumore provocato dal passaggio degli aerei, e’ destinata a ecosistemi e ambienti che svolgono una funzione essenziale nel limitare l’inquinamento acustico del territorio. “La difesa dell’ambiente – ha dichiarato il sindaco Montino – e’ sempre stata una nostra priorita’. Dobbiamo risanare quei meravogliosi 22 ettari e poi averne cura mettendo ogni anno fondi a bilancio. Sara’ una piccola rivoluzione – conclude – da interventi spot a una manutenzione continua.” I lavori dovrebbero cominciare entro un mese. Il perito agrario ha tracciato le linee guida. Verranno svolti tre interventi separati. Si partira’ dall’Area “A”, quella del parco Federico Fellini dove il regista ambiento’ alcune scene dello “sceicco bianco” con alberto sordi e Giulietta Masina. Si procedera’ poi con gli altri due settori nei quali saranno recuperati lo spazio riservato ai cani, agli arredi e ai servizi.