Se da una parte giungono buone notizie per il Fosso del Frasso, a Vitinia, dove Acea ha stanziato delle risorse per realizzare un collettore, lo stesso non si puo’ dire del Fosso di Malafede, che scorre all’interno della Valle del Risarso e segna una sorta di linea di confine tra il Nono e il Decimo Municipio. A causa dei rifiuti che vengono sistematicamente gettati all’interno, il corso d’acqua si e’ alzato di un metro, aumentando in modo considerevole il rischio esondazione. Sono almeno due anni che le amministrazioni chiedono all’ex Ardis di provvedere alla pulizia dell’alveo, ma, l’intervento viene continuamente rimandato. Eppure, questa area si trova immersa nella riserva naturale statale “Tenuta di Castel Porziano”.