I carabinieri di Ostia hanno concluso una complessa indagine finalizzata al contrasto dei furti di idrocarburi ai danni degli oleodotti che riforniscono l’Aeroporto di Fiumicino. I militari appostati fra la vegetazione che circonda l’impianto situato nei pressi del Lago di Traiano, hanno prima studiato i movimenti dei ladri e poi, a notte fonda, hanno fatto scattare il blitz.

I fatti

Due uomini sono stati bloccati al cancello d’ingresso dove erano rimasti per fare da palo, altri tre, che nel frattempo avevano iniziato il prelievo del carburante attraverso una “pompa di sollevamento”, hanno invece tentato la fuga, ma sono stati fermati subito dopo. All’interno di un furgone I malviventi avevano gia’ riposto il gasolio diviso in cisterne. L’operazione ha permesso di recuperare oltre mille e 500 litri di combustibile e di sequestrare altri quattro contenitori e alcune taniche ancora da riempire. Le attrezzature ed il camion sono state affidate ad un deposito giudiziario, mentre I cinque malviventi, tutti romeni – sono stati arrestati.