Si e’ svolta presso l’aula consiliare di Fiumicino una tavola rotonda tra sindacati e trasporto aereo sul tema del futuro di Alitalia. “L’iniziativa di oggi e’ una grande opportunita’. – ha dichiarato il Sindaco Esterino Montino – credo che facendo fronte comune, mettendo insieme esperti di trasporti, sindacati e soggetti istituzionali si possa arrivare ad una soluzione del problema. Ma bisogna farlo avulsi da una posizione ideologica, esclusivista, che non decide sulla base di un piano industriale e di obiettivi ma di preconcetti”. Gli interlocutori del convegno si sono alternati sulle problematiche e sulle possibili soluzioni riguardo all’avvenire della compagnia. Secondo il Segretario Nazionale dell’Unione Sindacale di Base, Francesco Staccioli, il governo dovrebbe prendere esempio dalla francia: “lo stato fa applicare a tutti gli operatori I contratti di lavoro – riferisce staccioli – e al tempo stesso mette in atto politiche di sviluppo che hanno permesso ad air france di creare a parigi uno degli hub piu’ importanti di tutta l’europa”. Per il presidente di ‘Anpiloti’, Marco Veneziani, l’unica via percorribile e’ la nazionalizzazione. Intanto decine di dipendenti ex Alitalia Maintenance Systems, terminati gli ammortizzatori sociali, si trovano ora sul lastrico. “Abbiamo spesso ascoltato promesse dalla politica, senza mai avere visto risultati. – affermano I sindacati Cisl, Uil e Ugl – auspichiamo questa volta che gli impegni presi si concretizzino e diventino realta’”.