Nel Comune di Fiumicino e’ caccia agli evasori della Tari. Grazie agli accertamenti svolti dalla “Fiumicino Tributi”, sono stati scovati altri 1760 contribuenti che non avevano mai corrisposto la tassa sulla gestione dei rifiuti. Negli ultimi quattro anni, sono addirittura 5500 i “furbetti” stanati dai rilevatori della societa’ municipalizzata. “Grazie al capillare lavoro svolto dagli uffici – spiega l’amministratore unico Antonio Quadrini – siamo riusciti a recuperare due milioni e 700mila euro solo nel corso dell’ultimo anno. Vorrei ringraziare anche quei cittadini che attraverso le loro segnalazioni ci hanno messo nelle condizioni di individuare molti evasori totali o parziali.” Tanti sono infatti i residenti sconosciuti al fisco che non hanno mai aderito alla raccolta differenziata e che, per questo, abbandonano la spazzatura in strada. “Attraverso questo capillare lavoro di recupero contributivo – conclude Quadrini – il Comune ha avuto modo di aumentare la qualita’ dei servizi erogati alla cittadinanza e, soprattutto, ha evitato l’aumento della tariffa, a differenza di molte altre amministrazioni dell’area metropolitana.”