Sono previsti possibili disagi per chi il prossimo 21 maggio dovrà volare anche dall’aeroporto Leonardo Da Vinci. Le sigle sindacali del trasporto aereo, infatti, hanno indetto uno sciopero di 24 ore. Le motivazioni della protesta sono le stesse della mobilitazione del 25 marzo: le difficoltà del settore e la crisi Alitalia. “La situazione della compagnia di bandiera – si legge in una nota dei sindacalisti – e’ arrivata alla fase conclusiva della procedura di amministrazione straordinaria, ma nulla lascia presagire una chiusura senza impatto sul lavoro, in termini di esuberi e tagli. Inoltre – prosegue il comunicato – c’e’ la questione del “Fondo di solidarieta’ del settore” che viene ridotto dal provvedimento del governo sulle pensioni”. “Comprendo e sostengo le loro ragioni – ha commentato il sindaco di Fiumicino Esterino Montino – purtroppo si sta consumando l’ennesima operazione propagandistica senza lo straccio di un progetto concreto”. Sulla questione e’ intervenuta anche la consigliera regionale del PD Michela Califano che si e’ rivolta direttamente ai ministri Di Maio, Toninelli e Salvini chiedendogli di “Fermare questa corsa al massacro degli altri” – ha dichiarato Califano.