A Fiumicino fa discutere l’approvazione del programma per la riqualificazione del quartiere Pesce Luna. “Come è possibile pensare di costruire una nuova area urbana senza realizzare prima i servizi?”. E’ la domanda del rappresentante provinciale di Fratelli d’Italia Anselmo Tomaino che prosegue: “Se si vuole evitare il blocco totale della mobilità, e’ necessario procedere alla sistemazione del viadotto di via dell’Aeroporto, del ponte della sSafa e al completamento del corridoio C5. Opere – conclude – che vedranno luce tra anni”. Critico anche il coordinatore locale della lega giuseppe picciano che dichiara: “Dopo pesce luna anche l’isola sacra deve essere libera da vincoli. Si tratta di piccoli lotti in cui realizzare villette a uso familiare e non certo nuovi quadranti”. Gli fa eco la vicepresidente del consiglio comunale Federica Poggio: “Tempo fa – ricorda – ci fu una manifestazione di protesta che bloccò totalmente la città. Forse potrebbe essere giunta l’ora di ripeterla e renderla permanente. Il sindaco promise lo sblocco dei B4A. E’ arrivato il momento di far vedere quanto realmente ha a cuore la tematica”.