“Fiumicino città europea dello sport entro il 2020”. Il progetto dell’attuale amministrazione lascia perplessa la Vicepresidente del Consiglio Federica Poggio che fa un rapido elenco delle strutture presenti nel territorio: “Il PalaFersini è chiuso e lo Stadio Desideri è in bilico: il Comune vorrebbe demolirlo e al suo posto creare dei parcheggi. Il campo Cetorelli non è omologato per fare attività e competizioni ad alto livello, infine nelle altre località regna il nulla cosmico. Non credo proprio – prosegue Poggio- che Fiumicino in appena un anno possa trasformarsi nella città europea di questo settore. La soluzione l’avevamo messa sul piatto in campagna elettorale: gli Sport Points. Si tratta di coperture a basso impatto. Sono facili e veloci da installare e hanno costi sostenibili. Nel prossimo bilancio – conclude la vicepresidente comunale – presenterò un emendamento in tal senso, cosi’ questa maggioranza al di la’ delle parole potrà davvero dimostrare di voler raggiungere il proprio obiettivo”.