“Questo stillicidio continuo del trasporto ferroviario che tocca le stazioni di Fiumicino deve finire: siamo pronti a bloccare i treni per protesta – lo ha dichiarato il sindaco Esterino Montino in merito alla possibile riduzione delle corse della linea “Roma-Civitavecchia” durante il periodo estivo. L’ipotesi e’ emersa nel corso di una riunione che si e’ tenuta tra il “Comitato pendolari litoranea Roma-nord”, la direzione mobilità della Regione e gli esponenti di Trenitalia e Rete Ferroviaria Italiana. “E’ l’ennesimo provvedimento che penalizzerebbe i cittadini del nostro Comune che utilizzano le stazioni di Maccarese e Palidoro per recarsi e tornare da lavoro”. Sulla questione e’ intervenuta anche la capogruppo del PD Paola Magionesi: “Sarebbe un danno incalcolabile per I residenti e per le attivita’ balneari”. Dello stesso avviso il consigliere Angelo Petrillo: “Diminuire i treni sarebbe un paradosso – ha commentato – anzi, questa e’ l’occasione per rilanciare il tema dell’integrazione dei trasporti di Fiumicino nel sistema metrebus”. “Le nostre stazioni sono gia’ penalizzate dai tagli fatti alle corse del sabato e della domenica – ha aggiunto la delegata del sindaco alla mobilita’ sostenibile Sandra Felici – ora ci manca anche questa ipotesi. Ricordo, inoltre, che palidoro e’ vicina ad un importante centro sanitario come l’ospedale Bambino Gesu'”.