“Cio’ che sta accadendo riguardo al trasporto locale pubblico e’ inaccettabile. I cittadini non possono pagare l’inefficienza dell’Amministrazione.” – queste le dichiarazioni della Lega di Fiumicino sulla sospensione, da parte del Comune, della proroga alle ditte incaricate, che ha bloccato i servizi aggiuntivi, a chiamata e complementari, causando disagi per l’utenza delle frazioni periferiche. “Non possiamo accettare – dichiarano Costa, D’intino e Gonnelli – che un’Amministrazione che in 6 anni non e’ riuscita a formulare un bando di gara incontestabile, con ritardi, ricorsi e annullamenti, metta a rischio la vita di lavoratori e famiglie che ormai vivono stabilmente in questa città.” Gli esponenti della lega sollevano anche dubbi sull’effettiva trasparenza di un eventuale affidamento diretto ad un’altra ditta, visti i tempi e le difficolta’ dovute alla vastita’ del territorio e sui costi che questo comporterebbe nel breve termine. “Chiediamo di tutelare I lavoratori attuando la proroga – concludono – e di fare un bando senza crepe per arrivare ad una soluzione definitiva.”