E’ trascorso ormai piu’ di un anno dall’ordinanza del Sindaco Montino che disponeva la chiusura del palazzetto dello sport di Fiumicino per motivi di sicurezza. Oggi, l’ex Pala Danubio, nel 2013 intitolato a Mirko Fersini, giovane promessa degli allievi della Lazio morto in un incidente in motorino, e’ ancora chiuso e abbandonato al degrado. “E’ assurdo parlare di citta’ dello sport e poi mandare in malora l’unico palazzetto del Comune” – la denuncia arriva dal capogruppo di Fratelli d’Italia Alessio Coronas che prosegue – prima una gestione approssimativa e un controllo totalmente assente, poi un’ordinanza in fretta e furia non seguita da alcun intervento strutturale. Il risultato di questa incuria e disattenzione e’ che le societa’ sportive sonno in affano, il tetto si sta sfaldando, i condizionatori esterni sono da buttare e l’impianto elettrico e’ danneggiato. Se si aspetta ancora – afferma Coronas – ci vorranno decine di migliaia di euro per rimetterlo in sesto. Presentero’ un’interrogazione formale – conclude – per capire tempi e modalita’ d’intervento”.