Una delegazione dell’associazione “2punto11” di Fiumicino si e’ riunita ieri sera davanti alla sede di Via Giorgio Giorgis, esponendo uno striscione con la scritta in latino “hic manebimus optime”, “qui staremo benissimo”, per manifestare contro l’attentato subito la scorsa notte. Una tanica da 5 litri, piena di escrementi e frattaglie di pollo, era stata fatta esplodere ai piedi della saracinesca. Gli esponenti della Lega del territorio hanno espresso la loro solidarieta’ all’associazione, chiedendo alle istituzioni di fermare la spirale di aggressivita’. “la democrazia non e’ minacciata dalla diversita’ delle idee, ma da chi si dice tollerante e poi fa ricorso alla violenza contro chi non la pensa come lui”. – hanno comunicato in una nota i consiglieri comunali Costa, D’intino e Poggio. Parole di condanna arrivano anche dal sindaco di Fiumicino: “Quanto accaduto e’ l’emblema di cio’ a cui puo’ portare il clima di odio che da tempo denunciamo. – ha dichiarato Montino – da mesi assistiamo a ripetuti episodi di intolleranza: scritte sui muri, minacce, messaggi minatori, molti dei quali diretti a me e alla mia famiglia. Quello che poteva sembrare un venticello, rischia di trasformarsi in tempesta e tutti abbiamo il dovere di impedirlo”. – ha concluso il primo cittadino.