Il “Bavaria 44” e’ sbarcato a Fiumicino. Lunga oltre 14 metri e larga piu’ di quattro, l’imbarcazione confiscata agli scafisti dalla Procura della Repubblica di Siracusa, sara’ utilizzata per svolgere attivita’ di vela sportiva, promozione e conoscenza della nautica. La conferenza di presentazione e’ avvenuta nello spazio antistante lo storico cantiere “Alimar”. “Abbiamo in programma di realizzare una collaborazione con l’associazione ‘Stella Selene Onlus’ che si occupa di mettere in relazione ragazzi normo-dotati e disabili, – ha dichiarato il presidente della sezione locale della Lega Navale Italiana, Stefano Testini – l’intento e’ di operare un’attivita’ inclusiva fatta di relazioni e reciproco scambio emozionale. Presenti alla giornata numerose personalita’ del settore, come il nuovo recordaman mondiale di offshore, Maurizio Schepici, ma anche tante cariche istituzionali. Il consigliere comunale Armando Fortini ha sottolineato come questo sia “un grande passo, ma solo il primo di tanti altri che coinvolgeranno I giovani del territorio”. Entusiasta anche il consigliere regionale Daniele Ognibene, che ha commentato: “E’ un giorno importante a livello sociale. L’imbarcazione avra’ una nuova vita, dopo aver portato tante sofferenze”. Emozionante il saluto di Serena Mazarakis, vedova del compianto Spyros, fondatore della sezione navale di fiumicino, al quale la barca e’ stata dedicata: “sono felice di esserci e non sono sola. Lui e’ qui con noi ed e’ sicuramente felice di quanto e’ stato fatto”.