Prosegue l’odissea degli inquilini di Isolato Stazione a Fiumicino. Il giudice del tribunale fallimentare di Roma ha firmato il decreto di sgombero per gli abitanti dello stabile di Via Berlinguer, che hanno 50 giorni di tempo per lasciare le proprie case, altrimenti interverranno le forze dell’ordine. Il palazzo e’ composto da trentasei alloggi sociali, per i quali i residenti hanno gia’ pagato, con anticipi non dovuti, le inadempienze del costruttore fallito. “Si sta avvicinando il disastro sociale preannunciato da mesi. – dichiara il portavoce del comitato inquilini, Emiliano Piccioni, – famiglie monoreddito, anziani, bambini e ragazzi inseriti nel tessuto sociale del territorio, rischiano di ritrovarsi in mezzo alla strada. Ci aspettiamo che tutti quei consiglieri comunali che ci avevano assicurato che mai nessuno ci avrebbe cacciato, pugnalandoci poi sulla mozione di revoca per fallimento, ora mantengano la parola data. L’annullamento della concessione e’ l’unica soluzione”. – conclude Piccioni.