E’ stato un consiglio molto movimentato quello di ieri a Fiumicino. Mentre fuori la sede comunale una trentina di cittadini protestavano per il trasmettitore di telefonia mobile di quinta generazione in Via Castagnevizza, l’aula votava all’unanimità un ordine del giorno per aprire un centro per l’impiego sul territorio. Inoltre sono stati approvati importanti provvedimenti per Aranova, come la realizzazione di un’area cani e l’installazione di un semaforo all’incrocio fra Via Michele Rosi e Via Siliqua. E’ stato poi richiesto un sistema di videosorveglianza nei perimetri esterni delle scuole, visti i recenti atti vandalici che hanno inciso pesantemente sulle casse comunali. Infine il gruppo della Lega ha abbandonato l’aula per via dell’assenza del sindaco e del vicesindaco. “E’ stata una presa in giro nei confronti dei cittadini che erano li’ fuori a chiedere risposte sulla questione dell’antenna 5G non entrata in consiglio, come del resto Montino. – hanno dichiarato gli esponenti del gruppo – avremmo voluto chiedergli del parcheggio della scuola ad Isola Sacra, del trasporto pubblico per i ragazzi di Maccarese e della lentezza nel rilascio delle carte d’identità, ma il primo cittadino ha disatteso il confronto”.