Al Teatro del Lido è andata in scena la ventesima edizione della Festa della Legalità, promossa dall’associazione “Donne Insieme” di Lecce e dal centro antiviolenza “Renata Fonte”, che da vent’anni promuove una giornata di sensibilizzazione con la partecipazione delle scuole, del mondo della cultura, dei giovani e delle istituzioni. All’iniziativa ha collaborato l’associazione di genere “punto D” di Ostia. Per rappresentare il litorale erano presenti anche gli studenti dell’istituto Carlo Urbani. “il premio – afferma la presidente del centro antiviolenza Maria Luisa Toto – parte dall’idea che non possa esserci legalità senza solidarietà perchè insieme danno vita al progetto ambizioso del rispetto della dignità umana. In questa visione – conclude – l’intento è quello di combattere l’odiosa piaga dell’omertà, ampiamente rintracciata nel fenomeno mafioso, ma non riconosciuta a sufficienza nella questione femminile”.